F.A.Q.

1) COS’E’ IL SOFFITTO TESO?

E’ comunemente definito “soffitto teso” un innovativo SISTEMA DI FINITURA utilizzabile sia per controsoffittare che per rivestire pareti o realizzare elementi tridimensionali di qualsiasi tipo.

2) DI CHE MATERIALE E’ FATTO IL SOFFITTO TESO?

E’ composto da due soli elementi: un profilo in alluminio molto piccolo e leggero che si fissa solo sul perimetro e un TELO IN PVC MOLTO RESISTENTE che viene scaldato e fissato sui profili in alluminio; i profili perimetrali in alluminio rappresentano l’unico elemento di sostegno del telo al di sopra del quale, quindi, rimane un volume completamente privo di altre strutture di sostegno.

3) IL SOFFITTO TESO NON SI AVVALLA A CAUSA DEL PROPRIO PESO?

Il soffitto teso é molto leggero (pesa circa 180 g/mq) e ha una composizione chimica brevettata; inoltre viene prodotto su misura in dimensioni leggermente più piccole rispetto alla superficie da rivestire; questa differenza di dimensioni gli conferisce, una volta fissato sul perimetro, la tensione necessaria per autosostenersi; ecco perchè NON SI AVVALLA VERSO IL BASSO.

4) UNA VOLTA FISSATO, NECESSITA DI ALTRE LAVORAZIONI?

Il nostro telo viene prodotto in fabbrica con la finitura e il colore prescelti fra un’ampia gamma e arriva pronto per essere montato; una volta fissato sui profili perimetrali NON SARÀ NECESSARIA NESSUNA LAVORAZIONE AGGIUNTIVA.

5) IL CONTROSOFFITTO IN TELO PCV E’ ISPEZIONABILE?

Si può smontare, parzialmente o integralmente, con la stessa semplicità con cui viene installato la prima volta; terminata l’ispezione il telo viene ripristinato senza che subisca deformazioni o decolorazioni; questa operazione può essere ripetuta INFINITE VOLTE SENZA ALCUNA DIFFICOLTÀ.

6) IN QUALI FINITURE E COLORI E’ DISPONIBILE?

E’ disponibile in OLTRE CENTO COLORI E SETTE FINITURE: dall’opaco al lucido al retroilluminabile; quest’ultima finitura è stata progettata per diffondere una fonte luminosa interna al telo in maniera uniforme sulla parte esterna con il risultato di un soffitto interamente e omogeneamente illuminato.

7) PERCHE’ PREFERIRE IL SOFFITTO TESO AD ALTRI SISTEMI?

Il soffitto teso, pur essendo utilizzabile anche come semplice copertura, è concepito come vero e proprio elemento di arredo; con nessun altro sistema, infatti, è possibile ottenere una finitura lucida perfetta o un soffitto interamente luminoso e/o stampato con qualsiasi immagine; un altro vantaggio è sicuramente quello della rapidità di installazione: i soffitti di un intero appartamento possono essere rivestiti in giornata senza, peraltro, produzione di calcinacci, polvere, pittura o residui di sorta; vi mostriamo una comparazione delle performance con i sistemi più tradizionali:

COSA PUO’ FARE SISTEMI TRADIZIONALI SOFFITTO
Ospitare faretti, bocchette, lampadari, ecc. SI SI
Rivestire pareti verticali SI SI
 Rivestire soffitti a volte SI SI
Assumere qualsiasi forma, anche tridimensionale SI SI
Si può retro illuminare NO SI
Distribuire la luce in modo omogeneo NO SI
Cambiare colore a comando NO SI
Si può stampare con qualsiasi immagine NO SI
Retroproiettare immagini e video NO SI
Creare un effetto specchio NO SI
Avere un elevato impatto estetico NO SI
Essere una soluzione innovativa e originale NO SI
Essere montato e smontato in poche mosse NO SI
Essere già colorato e non richiedere pittura NO SI
Si può installare senza sporcare NO SI
È lavabile e antibatterico NO SI
Si può ispezionare con facilità NO SI
Si può sostituire in modo intercambiabile NO SI
È impermeabile alle infiltrazioni d’acqua NO SI
È resistente ai vapori clorati delle piscine coperte NO SI
È fonoassorbente NO SI
È leggero e non sovraccarica le strutture NO SI
Si fissa perimetralmente senza supporti pendenti NO SI
Si trasporta e stocca facilmente perché si arrotola NO SI
8) IN QUALI AMBIENTI SI PUO’ INSTALLARE?

Il soffitto termo-teso in PVC è una soluzione ideale PER OGNI AMBIENTE: in casa come in ufficio, in studi professionali e negozi, in centri commerciali, fiere e stand espositivi, in ristoranti, bar e hotel, in strutture sportive e centri benessere, in luoghi pubblici come ospedali, università e musei.

9) POSSO APPLICARE UNA MEMBRANA SU PARETE?

Si, certo. Qualsiasi membrana può essere applicata su parete. Si possono creare anche forme tridimensionali.

10) COME POSSO INSTALLARE UN SOFFITTO TESO?

Il soffitto teso può essere installato anche pochi centimetri al di sotto del vecchio soffitto. Un soffitto teso in PVC può essere installato con uno spazio minimo di 2 cm sotto il vecchio soffitto, fino all’altezza desiderata. Ad esempio L’installazione di un controsoffitto teso in una camera da letto di 25 metri quadrati (che non richiede alcun movimento di mobili) richiede un lavoro di poche ore.

11) E’ UN PRODOTTO SICURO E CERTIFICATO?

TENSOCIELO® è DOTATO DI TUTTE LE CERTIFICAZIONI per l’installazione in luoghi pubblici, non è tossico e rispetta tutti gli standard di sicurezza; in termini di resistenza al fuoco è, inoltre, classificato Bs2d0 secondo le normative Europee, equivalente alla classe 1 in Italia (in caso di incendio si autoestingue senza rilasciare fumi tossici o materiale residuo) e in alcuni casi anche in Bs1d0.

12) QUANTO COSTA IL SOFFITTO TESO?

Il soffitto termoteso non ha un prezzo o un parametro fisso al mq; ogni installazione potrebbe presentare differenze nella valutazione economica; i fattori che incidono possono essere: tipo di finitura, presenza di perimetro curvilineo e/o di elementi impiantistici, sviluppo perimetrale (non sempre a parità di superficie corrisponde lo stesso perimetro), lavorazione in piano o 3D, quantità complessive ecc; le nostre proposte economiche, del tutto gratuite e non impegnative, vengono effettuate sulla base di dati progettuali o indicazioni molto semplici che possono essere fornite sia da un progettista che da un privato; le vostre informazioni ci danno la possibilità di proporre sempre un prezzo congruo e proporzionato al tipo di lavorazione richiesta evitando prezzi ipotetici e poco realistici.

13) QUALI SONO LE PROPRIETA’ PRINCIPALI DEL SOFFITTO IN PVC?

– Resistente (riesce a resistere alla rottura fino a 180 kg/mq)
– Antibatterico
– Leggero (180 g/mq ±10%)
– Traspirante
– Lavabile
– Retroilluminabile
– Retroproiettabile
– Proiettabile
– Stampabile
– Di rapida installazione
– Non necessita di manutenzione
– Non necessita di opere murarie
– Garantito 10 anni
– Antisismico (in caso di sisma non rilascia di frammenti pericolosi)
– Classe Bs2d0 e Bs1d0 di resistenza al fuoco (in caso di incendio si autoestingue senza rilasciare liquidi)
– Impermeabile (in caso di perdite agisce come contenitore e, una volta rimosso il liquido, viene ripristinato nella forma originale senza deformazioni o decolorazioni)

14) QUALI SONO I LIMITI DI ESTENSIONE DI UN TELO?

Il limite di estensione di un unico telo può essere di 50/60 mq, oltre i quali va posizionato un profilo tecnico di separazione al fine di evitare un possibile effetto tenda.
Oltre queste misure è possibile installare un unico telo ma, è fondamentale applicarlo ad un’altezza di almeno 5-6 mt; in questo caso non è visibile “l’eventuale effetto tenda”.

15) QUALI SONO LE FORME REALIZZABILI CON I TELI PVC?

Le forme realizzabili possono essere di qualsiasi tipo ma, nei casi più particolari, è necessaria una sottostruttura metallica di supporto; in alcuni casi potrebbe essere sufficiente impiegare i profili “a vertebra” lungo tutto il perimetro della superficie da rivestire.

16) QUALI SONO LE DIMENSIONI DEI TELI SENZA SALDATURA?

Le saldature dei teli (eseguite in fabbrica ad alta frequenza) sono variabili in base alla tipologia di telo impiegato (da 1,62mt a 3,50mt), e possono essere posizionate a seconda del gusto e delle esigenze del cliente. Sono visibili all’occhio umano, in particolare sui teli traslucidi, ma nella complessità non danno alcun fastidio estetico (d’altra parte tutti i tessuti hanno un’altezza e non c’è vestito senza cuciture. Il soffitto teso è come un vestito fatto su misura).
Qualora la saldatura non risultasse gradita, è possibile installare profili tecnici che segnano in maniera più evidente un disegno sul soffitto.

17) SU UN UNICO TELO POSSONO ESSERE INSERITI E SALDATI PIÙ TELI DI DIVERSA FINITURA?

In alcuni casi è possibile unire più teli di diversa finitura per la stessa superficie.

18) QUALI SONO I TEMPI DI ESECUZIONE PER L’INSTALLAZIONE DI UN SOFFITTO?

La realizzazione di soffitti o pareti Tempoforma è nota per la sua velocità di posa. Se gli ambienti sono liberi ad un’altezza di 3-4 mt, in 3 persone è possibile installare oltre 150mq finiti al giorno.
Se il soffitto è lavorato con molti angoli e accessori da incorporare i tempi si allungano.

19) QUANTO COSTA UNA MANUTENZIONE?

Una manutenzione ha il costo orario di due operai specializzati, oltre la chiamata che ha un costo fisso. Le operazioni di smontaggio e rimontaggio sono rapidissime.

20) POSSO EFFETTUARE DA SOLO LA MANUTENZIONE E PULIZIA? COSA SERVE?

La manutenzione può essere fatta da sé attraverso l’impiego di un phon e di due spatoline che, a richiesta, è possibile acquistare presso la nostra azienda.
Ovviamente, essendo un telo sensibile alla foratura, una manovra frettolosa potrebbe danneggiarlo. Per un telo al di sopra del quale non esista nessun tipo di impianto, la manutenzione è “zero”.

21) CON IL TEMPO I TELI POSSONO ALLENTARSI O DECOLORARSI?

I teli sono installati con una temperatura all’interno dell’ambiente di circa 50 gradi e vengono “stirati” a partire da una riduzione del 7%, e quindi un loro “allentamento” è matematicamente impossibile.
Per quanto riguarda la decolorazione non avviene se i teli non sono a diretto contatto con i raggi del sole o con fumo (ad esempio locali in cui è consentito fumare).

22) PER UNA CORRETTA RETROILLUMINAZIONE QUALI REGOLE È OPPORTUNO SEGUIRE?

Dipende dalle esigenze illuminotecniche, si può infatti poter aver bisogno di una illuminazione compatta o perimetrale. In tutte e due i casi, comunque, è possibile dimmerare l’intensità luminosa (cambiare l’intensità delle luci).
Per ottenere omogeneità luminosa sul telo è indispensabile l’utilizzo di fonti luminose lineiformi (strip led o neon); la distanza minima tra la sorgente luminosa e il telo deve essere almeno di 20 cm. Tra un “linea lumonosa” e la successiva si manterrà la stessa distanza o una distanza inferiore (mai superiore) nel caso in cui, ad esempio, sia necessario avere più luce. Nel caso in cui si scelga di utilizzare i neon (ormai quasi in disuso se non nella versione “a led”), questi dovranno essere disposti con un sormonto del tubo fluorescente di almeno 10 cm (evitare di disporre le lampade testa a testa), e ciò al fine di scongiurare l’antiestetico effetto “luce/ombra/luce/ombra”.
Utilizzando i led la distanza minima, rispetto al telo, può abbassarsi, a seconda del tipo di led e del tipo di finitura retroilluminabile, fino a 15 cm.

23) E’ POSSIBILE INSTALLARE UN TELO TERMOTESO IN AMBIENTE ESTERNO

Si ma a condizione che non siano esposti a diretto irraggiamento solare o agli agenti atmosferici (ad esempio sotto un gazebo o un portico): questo tipo di utilizzazione, infatti, comporta un rapido deterioramento delle caratteristiche fisiche del telo stesso. In qualsiasi applicazione esterna, anche sotto un portico, la garanzia non è valida. I teli esposti a temperature molto basse sono soggetti a “cristallizzazione”.

24) E’ POSSIBILE INSTALLARE UN TELO TERMOTESO AL DI SOTTO DI UN LUCERNAIO?

Nel caso di teli posti in corrispondenza di lucernai, si consiglia di rivestire preventivamente i vetri con una pellicola di protezione contro i raggi UV, onde evitare che i teli, a diretto contatto con la luce del sole, possano danneggiarsi o ingiallirsi. E’ però opportuno ricordare, in questa sede, che è sconsigliabile utilizzare la protezione contro i raggi UV in corrispondenza di solai in vetrocemento poiché la pellicola, non aderendo perfettamente al lucernaio, corre il rischio di distacco e conseguente caduta sul telo. In questi casi è consigliabile schermare il vetrocemento, in altro modo, direttamente dall’esterno.

25) QUANTO TEMPO TRASCORRE DALL’ORDINE DI PRODUZIONE DEL TELO ALL’ARRIVO DELLO STESSO?

In modalità di produzione “standard” Circa 15 giorni, variabili in base alla quantità di commesse in lavorazione nel periodo in cui viene effettuato l’ordinativo.

26) QUANDO SI PUÒ PROCEDERE ALL’INSTALLAZIONE DEI TELI? QUALI DEVONO ESSERE LE CONDIZIONI DEL CANTIERE?

I teli termotesi devono essere tra le ultime lavorazioni da effettuarsi all’interno di un cantiere. In generale, al momento della loro installazione non dovranno essere presenti polveri o lavorazioni in atto che possano danneggiare i teli. In dettaglio, le superfici a cui si andranno ad agganciare le guide per i nostri teli (cartongesso, murature ecc.) dovranno essere “finite” (stuccate, rasate e pitturate).

27) PER QUANTO TEMPO VIENE GARANTITO UN TELO? QUALI DANNI COPRE LA GARANZIA?

La garanzia dei nostri teli termotesi ha una durata di dieci anni contro ogni difetto di fabbricazione e/o l’eventuale apertura delle saldature. Eventuali danni accidentali (strappi, bruciature, danneggiamenti…) non sono coperti da garanzia.

28) SONO SICURI I SOFFITTI TESI TEMPOFORMA?

I soffitti tesi confezionati da DPS sono conformi a tutti i certificati europei di salute e sicurezza: classificazione di resistenza al fuoco B-s2 d0 o B-s1 d0 e Certificato di conformità WE (CE) 1488-CPD-0106 / W.

29) QUAL È LA RESISTENZA DI UN SOFFITTO TESO DPS?

In caso di allagamenti, il soffitto è in grado di resistere fino a 100 litri o più, a seconda della configurazione e la texture applicata. E, cosa più importante, dopo aver eliminato il guasto che ha provocato la perdita d’acqua dal soffitto, esso ritorna alla sua forma originale. Questo perché il soffitto ha una memoria di forma. Il soffitto teso è anche resistente agli impatti e agli urti.

30) PERCHÉ SCEGLIERE TEMPOFORMA?

– la qualità del nostro prodotto
– un eccellente rapporto qualità / prezzo
– le nostre conoscenze
– le nostre costanti innovazioni
– i nostri servizi professionali
– la flessibilità dei nostri prodotti e il loro adattabilità

31) I SOFFITTI TESI DPS HANNO PROPRIETÀ ACUSTICHE?

Sì. Un soffitto teso con perforazione acustica elimina perfettamente i suoni e le vibrazioni acustiche. E’ molto più efficiente di un calcestruzzo normale o cartongesso. Inoltre i nostri prodotti coniugano l’aspetto estetico con una qualità audio eccezionale.

32) IL SOFFITTO TESO È RICICLABILE?

Si, è riciclabile al 100%.

33) I SOFFITTI TERMO TESI SONO STAMPABILI?

Sì. Grazie alla stampa a tecnologia UV è possibile stampare, su richiesta, foto, loghi e immagini. Le immagini/foto devono avere una risoluzione ottimale all’origine.